Giardini Pensili Produzioni 1999-2000 : Baccanti | Metrodora | Choròs | Trance Bakxai | Nishmat Hashmal | RPD Klezmer Orchestra

Roberto Paci Dalò Klezmer Orchestra

Roberto Paci Dalò è considerato unodei principali esponenti della musica tradizionale strumentale ebraica (klezmer) erede dei leggendari clarinettisti del passato. Su incoraggiamento di Israel Adler (direttore del dipartimento di musicologia dell'università di Gerusalemme ) ha fondato nel 1988 l'ensemble ROBERTO PACI DALÒ KLEZMER ORCHESTRA, il più antico ensemble italiano di musica klezmer che fin dagli esordi ha dedicato una particolare attenzione al repertorio chassidico quale quello delle melodie Meron eseguite tutti agli anni alle celebrazioni di Lag Ba'omer.

La nascita della RPDKO corona una ricerca ­ avviata alla fine degli anni settanta ­ all'interno della musica e della cultura ebraiche. Ricerca che lo ha portato a viaggiare dapprima in Italia attraverso le sinagoghe e le comunità superstiti, poi in Europa, Stati Uniti e Israele: da Gerusalemme risalendo a nord fino a Z'fat, capitale della Galilea.

Paci Dalò si è esibito in Europa, USA, Israele in festival di musica tradizionale, classica, d'avanguardia come anche in celebrazioni più strettamente legate alla vita ebraica.
La risposta del pubblico è sempre stata di entusiasmo traformando ogni concerto in un evento particolare che può forse evocare le esibizioni del clarinettista Naftule Brandwein, il mito della scena klezmer attivo a New York nel periodo tra le due guerre. Negli spettacoli di Roberto Paci Dalò convive il meglio della tradizione klezmer americana ­ creata da personaggi come Naftule Brandwein, Dave Tarras, Mickey Katz ‹ unito all'anima, all'atmosfera delle ricorrenze e celebrazioni che si svolgono in Israele.
Il clarinetto è la voce della tradizione klezmer. È difficile pensare a questa musica senza di esso. Tra estatica musica per danza accompagnato dalle percussioni, all'indescrivibile maestosità e struggimento di una doina sussurrata, mentre la band e il pubblico si fermano ad ascoltare col fiato sospeso.

Il compositore Robert Ashley (uno dei padri della musica americana) ha scritto nel 1990: "Roberto Paci Dalò's concert at Experimental Intermedia (NYC) was a surprise and a pleasure for me. His attention to detail is exactly what we need right now. The concert was a wonderful example in the nuances intonation and in the representation of the clarinet as a solo instrument and in the joining of music to words."

La gioia e le sue importanti manifestazioni artistiche ‹ musica e danza ‹ hanno costituito parte dei valori basilari dello Chassidismo fin dall¹inizio del movimento nella seconda metà del XVIII secolo. I chassidim riconoscono il diritto alla gioia e la sua importanza nella liberazione degli elementi spirituali dell'uomo. Questa liberazione guida al raggiungimento della pura gioia spirituale la quale, a sua volta, porta al dereqût: la comunione con il Creatore.
La melodia chassidica - il niggûn - è considerata l'espressione più profonda di un sentimento che non può essere messo in parole, persino le parole sacre della preghiera. Il niggûn aiuta poi lo zaddik, la guida spirituale chassidica, a scoprire i segreti dell'uomo. Il malvagio come il giusto.

Tante e diverse sono le influenze delle musiche dei Gentili (i non ebrei) nella musica chassidica: marce polacche, valzer austro-ungarici, doina rumene, canzoni popolari russe e ucraine, musica strumentale di stile misto rumeno - balcanico con elementi turchi e del vicino Oriente, canzoni orientali di danza e anche composizioni in un distinto stile cantoriale. I klezmorim sono i musicisti, strumentisti, delle comunità chassidiche. La musica klezmer è fondamentalmente un fenomeno urbano e anche questo ha permesso un attecchimento e straordinario sviluppo di modi e consuetudini provenienti dalla vecchia Europa nello Shtetl New York City Nell'emigrazione oltreoceano, la tradizione klezmer ha infatti trovato nuovi stimoli dati dall'incontro con il jazz.

RPDKO presenta un repertorio di brani tradizionali ­ con testi in ebraico e yiddish ­ e di composizioni originali che permettono di collocare il gruppo a fianco della 'Radical New Jewish Culture' creando quindi la risposta italiana ad un'onda che ha visto nascere gruppi che lavorano sulla musica klezmer e sulla cultura ebraica contemporanea.
I componenti del gruppo collaborano abitualmente con musicisti quali: David Moss, Tom Cora, Han Bennink, Jon Rose, Sainkho Namtchylak, Tenores di Bitti, Luigi Lai, Giancarlo Schiaffini, Fred Frith, Stefano Scodanibbio, - solo per citarne alcuni - in un territorio di frontiera che attraversa la musica rock, il jazz, la musica colta d'avanguardia, l'improvvisazione e la musica tradizionale, specialmente proveniente dell'Europa Orientale e dal bacino del Mediterraneo.
Con Joel Rubin ( il grande clarinettista della scuola di Dave Tarras ), Roberto Paci Dalò ha fondato a Berlino il gruppo MESSIANIC SOUNDWARE Jewish Tradition and Experiment.

Un riconosciuto compositore e regista teatrale ­ sue produzioni sono regolarmente presentate nei principali teatri europei ­ Roberto Paci Dalò ha realizzato numerosi progetti che hanno visto collaborazioni con esponenti della cultura ebraica e araba quali i poeti Yehuda Amichai e Samih al-Qasim, la cantante Esti Kenan-Ofri, nel desiderio di creare opere contemporanee basate su un'idea di tradizione quale luogo della mobilità e della modernità.
Il suo più recente progetto è Nishmat Hashmal un lavoro in solo tra tradizione chassidica, trip hop, drum'n'bass, elettronica. Suoi lavori radiofonici sono prodotti da enti europei, nordamericani e israeliani (RAI, SFB, RNE, YLE, Kol Israel, ORF...)
Paci Dalò è direttore artistico del festival LADA L'Arte dell'Ascolto Med Media & Radio Festival, direttore del Giardini Pensili Web Lab: il sito Internet totalmente dedicato alla ricerca e alla creazione in arte, scienza filosofia; professore all'Università di Siena / Corso di Scienze della comunicazione. Ha presentato numerose conferenze in Italia, Germania, Austria, Inghilterra, USA.
Ulteriori informazioni sul suo lavoro sono reperibili su Internet a: http://giardini.sm

Scheda tecnica